Cosa fa

Compiti e funzioni

Il collegio dei docenti, tra gli organi collegiali della scuola, è quello che ha la responsabilità dell’impostazione didattico-educativa, in rapporto alle particolari esigenze dell’istituzione scolastica e in armonia con le decisioni del consiglio di circolo o di istituto. Mantiene competenza esclusiva per quanto attiene agli aspetti pedagogico-formativi e all’organizzazione didattica e, concorre, comunque, con autonome deliberazione alle attività di progettazione a livello d’istituto e di programmazione educativa e didattica.

È formato dal personale insegnante di ruolo e non di ruolo in servizio presso l’Istituto ed è presieduto dal Dirigente Scolastico.

Le competenze e le attribuzioni del collegio docenti sono state normate nel tempo con Decreto del Presidente della Repubblica 31 maggio 1974, n. 416, integrato successivamente dalla Legge 14 gennaio 1975, n. 1, dalla Legge 11 ottobre 1977, n. 48, dalla Legge 14 agosto 1982, n. 582. Le disposizioni relative a competenze e attribuzioni del collegio docenti hanno poi trovato una sintesi nel Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 (Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione).

Il collegio dei docenti:

  1. ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico dell’istituto. In particolare cura la programmazione dell’azione educativa anche al fine di adeguare, nell’ambito degli ordinamenti della scuola stabiliti dallo Stato, i programmi di insegnamento alle specifiche esigenze ambientali e di favorire il coordinamento interdisciplinare. Esso esercita tale potere nel rispetto della libertà di insegnamento garantita a ciascun docente;
  2. formula proposte al preside per la formazione, la composizione delle classi e l’assegnazione ad esse dei docenti, per la formulazione dell’orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal consiglio d’istituto;
  3. valuta periodicamente l’andamento complessivo dell’azione didattica per verificarne l’efficacia in rapporto agli orientamenti e agli  obiettivi programmati, proponendo opportune misure per il miglioramento dell’attività scolastica;
  4. provvede all’adozione dei libri di testo, sentiti i Consigli di Classe e, nel limiti delle disponibilità finanziarie previste nel bilancio della Scuola e nel Piano per il Diritto allo Studio, alla scelta dei sussidi didattici;
  5. valuta  ed  approva  le  iniziative  riservate  agli  alunni  (concorsi,  borse  di  studio, proiezioni  di  film,  rappresentazioni  teatrali  ecc.)  proposte  da  Enti  ed  Associazioni pubbliche e private ed attinenti la sua competenza;
  6. promuove iniziative di aggiornamento dei Docenti della scuola;
  7. programma  ed  attiva  le  iniziative  per  il  sostegno  degli  alunni  portatori  di handicap e culturalmente svantaggiati;
  8. interviene nell’elaborazione del POF e lo approva.

Organizzazione e contatti

Contatti
  • Telefono: 010 926018
  • Email: geic81400g@istruzione.it

Ulteriori informazioni